NEWS
Fine settimana all'Ippodromo SNAI San Siro, che si chiude col convegno della domenica. Inizio ore 14:55 (Foto Dena - Snaitech)
Domenica all’Ippodromo SNAI San Siro. Sette prove interessanti
21 aprile 2018

La domenica all’Ippodromo SNAI San Siro appare interessante se si consulta il programma costituito da sette prove. Inizio alle ore 14:55  con una ristrettissima edizione dello Zanoletti, primo trial classico riservato alle femmine di 3 anni che possono puntare alle Oaks. Ai fini delle scommesse c’è poco da inventare con il rapporto di scuderia, con Flower Party che ha più esperienza e che resta il logico punto di riferimento davanti a due vincitrici di maiden da circoletto rosso, Molecolar e soprattutto EUGUBINA, a tal punto suggestiva nel suo esordio dal meritarsi la nomination di fascino.

Restano in azione i 3 anni anche nel Premio Diamante che hanno a disposizione una maiden sui caratteristici 1.400 metri in dirittura. ZEJA è andata leggermente al di sotto delle aspettative alla seconda uscita, ma ha pur sempre fornito una prestazione valida contro un paio di rivali molto più forti di quelli che incontra ora. Un discorso simili si può applicare per Lapulced’Acqua, che aveva debuttato bene su questo tracciato, e attenzione anche a Nibras Fortnues, finita bene l’ultima volta.

Terza corsa che rappresenta il clou del pomeriggio milanese, ovvero il Filiberto, tradizionale listed sul doppio chilometro di pista grande per i 3 anni che hanno di mira il Derby. Edizione molto affascinante che vede il rientro di Summer Festival, il laureato del Campobella, ovvio pretendente ma con il vantaggio di chili e la forma rodata che spingono dalla parte di OLD FOX, decisamente impressionante nel Clerici in cui è a sua volta parso un naturale prospetto classico. Il Re Di Nessuno si è mostrato in progresso nel suo vittorioso rientro e può ribaltare le linee a 2 anni sfavorevoli.

L’unica corsa per i soli anziani è un handicap di discreta categoria sul miglio allungato di pista media. Si tratta del Premio Colnago in cui intriga parecchio il top weight ALSHALAAL, non malvagio nell’Handicap di Primavera su terreno non ideale ed ora declassato e con una superficie più gradita. Carlowood Drive è appena tornato alla vittoria e va rispettato e in quell’occasione alle sue spalle non corse male Lost Angel, che ora guadagna chili e condizione. Occhio anche a Fantastic Secret che potrebbe correre in progresso.

Tutto da vedere il Certosa, listed riservata ai velocisti di 3 anni ed oltre sulla distanza minima. Alla fine della fiera la candidatura più autorevole è PENALTY, rientrato in maniera convincente e perfettamente a suo agio sullo sprint puro tirato via a gran ritmo. Zan O’Bowney andrà infatti ancora davanti a pedalare nonostante lo steccato scomodo e magari questa volta il solito finalone di Harlem Shake sarà coronato. Nessuno poi si dimentica di Zapel, nonostante la distanza corta, e neppure dell’ospite Pretorian, con il 3 anni Iframe che a sua volta può dire la sua.  

Un paio di buoni handicap per i 3 anni chiudono la giornata: il primo è il Premio Verderio sul doppio chilometro di pista media. Corsa molto equilibrata, con il top weight Nashwan Voice che sarà certamente un elemento da primo piano, ma con la suggestione che spinge verso SOPRAN SUSSURRO, fuori quadro con validi attenuanti la volta scorsa, ma atteso in miglioramento affrontando questa distanza più lunga. Volutary e Having Fun sono altri nomi caldi, e anche Guaderiann stuzzica nel suo esordio in handicap.

La seconda prova, che chiude la domenica all’Ippodromo SNAI San Siro, è il Premio Basiano, un handicap per i 3 annidi buon livello sui 1.500mt in pista media. Proviamo a seguire la prestazione in progresso di BLUMONT, ottimo quarto in una compagnia bella tosta, proponendo un numero che qui peserebbe parecchio. Zar Dei Grif dal canto suo torna ad un compito più abbordabile, e le loro brave carte se le giocheranno due femmine in ottima forma, Prigioniera e Babylinda, con quest’ultima che punta addirittura alla hat-trick.