NEWS
All'Ippodromo SNAI San Siro convegno del mercoledì con le eliminatorie del San Siro Mile e San Siro Classic
Pasqua con chi vuoi, ma all’Ippodromo SNAI San Siro
31 marzo 2018

Una buona Pasqua dall’Ippodromo SNAI San Siro per un pomeriggio da vivere intensamente dopo gli eccessi del pranzo. Si parte alle ore 15:50 con il Premio Scuderia Aurora, con una maiden per i giovani di 3 anni sui caratteristici 1.400 metri in dirittura, molto stuzzicante. Wibago è il nome più logico, soprattutto alla luce del suo rientro assai valido dal quale verrà certamente avanti. Il rispetto pertanto è massimo, ma ci abbandoniamo alla suggestione indicando POETA INNAMORATO, assai promettente a 2 anni e molto atteso in questa sua ricomparsa. Guaderiann è un altro che aveva mostrato dei bei mezzi, mentre sarà il mercato a dirci di più del l’inedita Zeja.

Nella 2^ corsa, Premio Degli Amatori, si resta sul tracciato caratteristico di San Siro dei 1.400 metri in dirittura per questo handicap riservato alle amazzoni e ai cavalieri. Alla vigilia non si può prescindere da MISTER IRON, due volte a segno nelle ultime tre, con forma rodatissima e già in passato positivo qui a Milano. In un gruppo dove può uscire un veleno ad ogni angolo, Pancho può essere il suo primo rivale dopo la sua recente ricomparsa dopo un lungo stop.

Terza prova con un tasso tecnico che torna a salire con il Premio Quaderna, Handicap Limitato sui 1.500 metri di pista media per gli anziani. Si prevede un ritmo fast and furious tra Baffonero e Amintore, due front-runner dichiarati reduci da due splendide vittorie rispettivamente nel Regoli e nell’Apertura, e questo potrebbe giocare a favore di AMYNTAS, che può essere servito a dovere per il suo spunto di rimessa. Occhio anche a Torna A Surriento, che ha corso bene nell’Apertura ed ora trova la distanza ideale.

Sotto con questa reclamare affollata sul doppio chilometro di pista media per cavalli di 4 anni ed oltre, valida come 4^ corsa V7 per il Premio Macherio, gruppo eterogeneo dal quale, per concretezza a forma recente può emergere KORAL POWER, senza contare l’ottimo momento del training. Se già in condizione sufficiente Cengalo sarà un osso molto duro da digerire, con Mikamine e Mr Eugenio a loro volta in piena corsa. Ci sarebbe anche Titanic Blond, che tuttavia di recente non sta certo brillando.

L’ultima parte del convegno all’Ippodromo SNAI San Siro è tutta per i giovani: alla quinta, Premio Bernareggio (V7) troviamo un handicap di discreta categoria sul miglio allungato di pista media. Difficile non andare con SOPRAN SUSSURRO, battuto di un pelo otto giorni fa in una compagnia leggermente superiore a questa. Prigioniera è finita alle sue spalle ma ora guadagna dei bei chili, e attenzione a Lumacorno, elemento regolarissimo alla prima uscita con i nuovi colori. Bellagianlu e la debuttante in perizia Yamuna sono altri elementi da considerare.

Per chiudere la domenica di Pasqua una condizionata sul doppio chilometro di pista media per i 3 anni di ottimo livello tecnico, per il Premio Pessano (V7) che vale anche come Quintè. Corsa terrificante, ma nel senso buono, che unisce qualità e quantità, e se si ripresentano in azione elementi molto promettenti a 2 anni come Da Vinci Hand, Il Re Di Nessuno e Still In Time, citati in ordine di preferenza, si va con la suggestione recente che premia GIAUSAR, fresco vincitore al debutto con un’impressione assai intrigante che trova il test migliore del mondo per inquadrare le sue ambizioni. Occhio anche a Mensch, terzo nel Clerici senza che gli sia stata data una corsa troppo dura.