IL CAVALLO DI LEONARDO

Un valore culturale e artistico senza eguali, una cornice spettacolare per un evento indimenticabile: il Cavallo di Leonardo è fra le più grandi sculture equestri al mondo e accoglie i visitatori dell’Ippodromo dal 1999. La sua storia risale al 1482, quando il Duca di Milano, Ludovico Il Moro, ne commissionò la progettazione a Leonardo Da Vinci che non riuscì a completare l’opera.

Nel 2019 è stato un punto d’attrazione nell’ambito delle celebrazioni per il cinquecentenario della scomparsa di Leonardo Da Vinci e da allora 12 riproduzioni della statua equestre, realizzate da designer internazionali, sono esposte nelle diverse aree dell’Ippodromo e fanno compagnia all’opera madre.

Dal 2020 inoltre, nell’area circostante, è ospitata la mostra #100annidiemozioni: stampe, fotografie e materiali d’epoca che raccontano con suggestive immagini i 100 anni di storia dell’Ippodromo Snai San Siro.

CARATTERISTICHE TECNICHE / CAVALLO DI LEONARDO

ALTEZZA7 m


ALTEZZA DEL BASAMENTO2 m


L’area è dotata di un impianto di illuminazione e ha una potenza disponibile di 130 kw.

Il manto erboso dotato di passaggi pedonali in ghiaia copre una superficie di 5.000 mq.

INGRESSO: Piazzale dello Sport, 16.

L’AREA DEL CAVALLO DI LEONARDO