NEWS
La 22^ giornata di corse all'Ippodromo Snai San Siro è programmata per sabato 7 maggio dalle ore 15 (Foto Dena - Snaitech)
Sabato all’Ippodromo Snai San Siro con il Premio Cambiago e la finale del Gp Bottanelli. In pista dalle ore 15
5 Maggio 2022

In vista di un nuovo fine settimana l’Ippodromo Snai San Siro di Milano è pronto ad accogliere due giornate di galoppo davvero interessanti. Sabato 7 maggio, dalle ore 15, sei belle prove che vedono emergere il Premio Cambiago, il Dolzago e, in chiusura, la finale del Gran Premio Roberto Bottanelli. Ma approfondiamo su ciascuna corsa del pomeriggio milanese.

PRIMA CORSA – PREMIO GIORGIO MACCHI

Apertura di riunione con le amazzoni e i cavalieri che competono per un handicap sui 1.200 metri che da quest’anno è intitolato a Giorgio Macchi. Tanti al via ed equilibrio sottile, ma sul previsto terreno molleggiato GORDON GEKKO può aumentare molto la sua efficacia, senza contare la forma attuale a prova di bomba. L’Idea è un’altra da piani alti, e se Regesso intriga non poco accorciato su questa distanza, pure Ilomilo e Ginger E Fred possono accampare giustificate pretese di inserimento, senza dimenticare Impatto Letale.

SECONDA CORSA – PREMIO CAMBIAGO

La prima delle corse per i 3 anni è questo handicap di buonissima categoria sul miglio di pista media. Lagomago si ripresenta subito in pista dopo aver provato addirittura il Parioli, tornando in una categoria dove ha già vinto proponendo uno standard certamente tosto, ma per il voto finale ci si lascia tentare dal fascino di LUKE SKYWALKER, il cui allungamento della distanza è perfettamente supportato dal perentorio successo ottenuto sui 1.400 metri in dirittura. Di Piu e Griffe De Chat sono altri due elementi che possono farsi sotto meritando un conseguente rispetto, e attenzione a non sottovalutare Lady Shawhill, che abbassa il suo livello di ambizione.  

TERZA CORSA – PREMIO RAZZA TICINO

Si resta sul miglio di pista media per la prima delle due maiden previste dal programma, aperta a tutti. Più si va avanti nella stagione, più la consistenza dei campi partenti diventa meno ostica, e in un gruppo dove non ci sono troppi appigli, si può serenamente tenere buona la linea di Capannelle che ha visto finire rispettivamente seconda e quarta BEAUTIFUL BLACK e Paradise Cake, con quest’ultima che era al debutto e che pertanto può venire avanti, ma con la prima citata che, oltre allo scontro diretto favorevole, ha ampiamente dimostrato di avere nelle proprie corde una corsa come questa. Sarà il betting a dirci qualcosa in più tra gli inediti, mentre Valuta Legale potrebbe correre in progresso.

QUARTA CORSA – PREMIO DOLZAGO

Si torna in handicap per questo doppio chilometro di pista media della stessa categoria del precedente. Altro contesto molto competitivo, dove PAPERONE si guadagna la nomination ricordando la sua ultima prestazione non troppo fortunata, in cui tuttavia aveva fatto intendere di essere in evidente fase di crescita. Chi non ci crede può sceglierne uno tra i recenti vincitori, Verso Il Sud, facilissimo a reclamare, Sopran Pechino, due volte vincitore nelle ultime tre, o Al’s Joy, lanciato addirittura verso la hat-trick e senza nessun timore reverenziale. Non finisce qui però, però anche quelli non citati sono comunque in forma e pertanto speranzosi giustificati.

QUINTA CORSA – PREMIO SCUDERIA RENCATI

Tocca alle femmine di 3 anni, che hanno a disposizione una maiden loro riservata sui 1.800 metri. Sopran Teodora ha corso con onore nel Regina Elena e non può non essere in prima linea al di là dell’impegno ravvicinato, ma, al di là di questo, SPRING LOVE le era finita avanti in una prova analoga, sia pur di poco, e in virtù di questo riferimento è quella da collocare in pole position. High Level invece è reduce da una prova deludente, ma sui valori precedenti avrebbe tutte le possibilità del mondo per chiudere in conti, mentre Themoosaballon ha esordito in maniera promettente e può senza dubbio marcare un progresso. Attenzione ai movimenti del mercato riguardo alle debuttanti.

SESTA CORSA – FINALE GRAN PREMIO ROBERTO BOTTANELLI

Il sabato all’Ippodromo Snai San Siro si chiude con la Finale del GP Bottanelli, circuito riservato alle amazzoni e ai cavalieri sui 1.800 metri di pista media. Una Finale molto bella e decisamente competitiva, con una leggerissima preferenza per SIGNOR NILSON, che ora ha un peso non facile, ma che sta letteralmente volando nel periodo. In quanto a forma non scherzano niente neppure Val Winkle, quattro volte a segno nelle ultime cinque, e Salsapoppy, terrificante nel suo successo recente, con lo stesso Ancora Drago assolutamente sullo stesso piano. Altrettanto pericoloso può essere Pancake, già positivo e ancor più pericoloso in caso di terreno allentato, ma non si escludono inserimenti ulteriori, soprattutto pensando a Daoub.

Ricordiamo che per accedere all’Ippodromo Snai San Siro ed assistere alle corse, sarà necessario pagare un biglietto intero di 3 euro per persona, di cui 2 euro da poter utilizzare come buono per una consumazione presso i punti bar oppure per una scommessa; per le famiglie (due adulti) il costo complessivo è di 5 euro di cui 3 euro da poter utilizzare per una consumazione presso i bar dell’Ippodromo oppure per una scommessa. L’ingresso è gratuito per i minorenni.